GREENSLEEVES

 

Greensleeves è una famosissima melodia folk di tradizione inglese. Indice  [nascondi]  1 Fra storia e leggenda 2 Armonia e melodia 3 Testo 4 Esecuzioni e rielaborazioni notevoli 5 Voci correlate 6 Altri progetti Fra storia e leggenda[modifica | modifica wikitesto] La leggenda narra che a comporre il brano sia stato Enrico VIII d'Inghilterra (1491-1547) per la sua futura consorte Anna Bolena. Pare infatti che quest'ultima avesse una malformazione ad una mano e ciò la costringesse a coprirla con delle lunghe maniche (di qui potrebbe derivare il titolo Greensleeves, "maniche verdi"; ma potrebbe anche essere una modifica di un precedente Greenleaves, cioè "foglie verdi"). In realtà, è più probabile che l'anonimo autore, forse un amante tradito da una donna di facili costumi, abbia scritto questa canzone verso la fine del XVI secolo, successivamente quindi alla morte di Enrico stesso. Su questo tema di Greensleeves sono state fatte variazioni, la più famosa è stata quella di Ralph Vaughan Williams che è entrata nella top 200 delle più belle musiche classiche La canzone, come del resto tutti i canti di tradizione popolare, fu per molto tempo tramandata unicamente per via orale o sotto forma di manoscritto. La prima versione registrata ufficialmente risale al 1580, con il titolo di "A New Northern Ditty of the Lady Greene Sleeves", ma non esiste oggi nessuna copia di questo documento. Se ne trova traccia in A Handful of Pleasant Delights (1584) come "A New Courtly Sonnet of the Lady Green Sleeves. To the new tune of Green sleeves". Tale titolo sembra dunque suggerire che il brano fosse antecedente. Ne "Le allegre comari di Windsor" di Shakespeare (1602) un personaggio (Alice Ford) cita ben due volte il brano "Green Sleeves". Armonia e melodia[modifica | modifica wikitesto] Un estratto della melodia di Greensleeves con un cenno della linea di basso ascolta[?·info] La melodia del brano è quasi tutta in modo dorico ed è accompagnata da una progressione armonica minore in tempo ternario, nota come "romanesca": Strofa ("Alas my love...")La- DoSol Mi-La-	Mi	La- Do	Sol Mi-	La- Mi7	La- Ritornello ("Greensleves was...")	Do	Sol Mi-	La-	Mi	Do	Sol Mi-	La- Mi7	La- Testo[modifica | modifica wikitesto] Molti testi furono scritti ed elaborati nel tempo per questa canzone, quello riportato è forse la versione più famosa. (EN) « Alas my love you do me wrong To cast me off discourteously, And I have loved you oh so long Delighting in your company. Rit.: Greensleeves was all my joy Greensleeves was my delight, Greensleeves was my heart of joy Greensleeves was my heart of gold And who but my lady Greensleeves. ... » (IT) « Ahimè amore mio voi mi ferite Rifiutandomi scortesemente Mentre io vi ho amato così a lungo Godendo della vostra compagnia Rit.: Greensleeves era tutta la mia gioia Greensleeves era la mia felicità Greensleeves era il cuore della mia gioia Greensleeves era il mio cuore d'oro E chi altri se non la mia Signora Greensleeves. ... » (Versione rinascimentale di Greensleves)

SOPRA  “MY LADY GREENSLEEVES RAFFIGURATA DA DANTE GABRIEL ROSSETTI NEL 1864.                                                                                 Si tratta di una famosissima melodia folk di tradizione inglese.
Si narra che a comporre il brano sia stato Enrico VIII d’Inghilterra (1491-1547) per la sua futura consorte, la famosissima Anna Bolena, la quale avrebbe avuto una malformazione ad una mano, cosa che l’avrebbe costretta a coprirla con delle lunghe maniche (di qui deriverebbe il titolo Greensleeves, “maniche verdi”; ma potrebbe anche essere una modifica di un precedente Greenleaves, cioè “foglie verdi”).
In realtà, è più probabile che l’anonimo autore, forse un amante tradito da una donna di facili costumi, abbia scritto questa canzone verso la fine del XVI secolo, successivamente quindi alla morte di Enrico stesso.
La canzone, come del resto tutti i canti di tradizione popolare, fu per molto tempo tramandata unicamente per via orale o sotto forma di manoscritto. La prima versione registrata ufficialmente risale al 1580, ma sicuramente la canzone è stata composta in precedenza.
Shakespeare (1602) ne “Le allegre comari di Windsor” fa citare al personaggio Alice Ford per ben due volte il brano “Green Sleeves”.
La melodia del brano è stata scritta quasi tutta secondo il “modo dorico” con una progressione armonica minore in tempo ternario, nota come “romanesca”:
Varie volte, nel tempo il testo fu rielaborato, se ne riporta quella che può essere ritenuta la versione maggiormente nota.
« Alas my love you do me wrong
To cast me off discourteously,
And I have loved you oh so long
Delighting in your company.
Rit.:
Greensleeves was all my joy
Greensleeves was my delight,
Greensleeves was my heart of joy
Greensleeves was my heart of gold
And who but my lady Greensleeves.
… »
Traduzione
« Ahimè amore mio voi mi ferite
Rifiutandomi scortesemente
Mentre io vi ho amato così a lungo
Godendo della vostra compagnia
Rit.:
Greensleeves era tutta la mia gioia
Greensleeves era la mia felicità
Greensleeves era il cuore della mia gioia
Greensleeves era il mio cuore d’oro
E chi altri se non la mia Signora Greensleeves.
… »

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *